Research groups

IoT4Care

The IoT4Care research group works on the design and validation of systems to promote well-being and health of people through technologies related to the Internet of Things (IoT) such as, for example, environmental sensors and actuators, wearable devices and smart objects in general. These systems are designed, in particular, for monitoring, coaching, and remote rehabilitation of the elderly and people suffering from acute and chronic neurological diseases such as, for example, stroke, Parkinson, and neuropathies. The group is composed of an interdisciplinary team that includes engineers, computer scientists, medical doctors and psychologists from the departments of Computer Science and Neuroscience, Biomedicine and Movement.
Ruggero Bacchin
PhD student
Florenc Demrozi
Research Scholarship Holders (Department Computer Science)
Alessandro Picelli
Associate Professor
Nicola Smania
Full Professor
Cristian Turetta
Scholarship holder
Nicola Bombieri
Associate Professor (Department Computer Science)
Elisa Mantovani
PhD student
Graziano Pravadelli
Full Professor (Department Computer Science)
Stefano Tamburin
Associate Professor
Nicola Vale'
PhD student
Topic Research area
Advanced Architecture Sistemi ciberfisici Architectures
Ictus e malattie neurologiche Rehabilitation
Neurofisiologia clinica - fisiopatologia del dolore - disordini del movimento - stroke Neurosciences
Embedded system design Sistemi ciberfisici Embedded and cyber-physical systems
Embedded system verification Sistemi ciberfisici Hardware validation
Title Managers Sponsors Starting date Duration (months)
An IoT-based virtual coaching platform for assisting daily life activities of ageing persons with Down syndrome Graziano Pravadelli Jan 1, 2018 24
Name Description
Centro di Ricerca in Riabilitazione Neuromotoria e Cognitiva (CRRNC) Il Centro di Ricerca in Riabilitazione Neuromotoria e Cognitiva (CRNNC) opera nel settore delle Neuroscienze con la finalità di migliorare le cure dei pazienti affetti da disabilità neurologica. Nasce nel 2007 dalla costituzione di un gruppo interdisciplinare di ricercatori la cui “Mission” principale è la ricerca in neuroriabilitazione per la diagnosi e cura delle disfunzioni del movimento e cognitive.
Il movimento coinvolge una molteplicità di sistemi funzionali del corpo umano come il sistema nervoso centrale e periferico, l’apparato muscolo-scheletrico, ed il sistema cardio-respiratorio. Il suo studio, così come lo studio delle sue disfunzioni, richiede pertanto un approccio trasversale e multidisciplinare. I disturbi cognitivi rappresentano un’importante ambito di ricerca e cura a causa del loro impatto negativo sulla performance e sul recupero funzionale.
La collaborazione con le scienze di base permette, inoltre, di approfondire la fisiopatologia delle disfunzioni con un approccio traslazionale tramite tecniche neurofisiologiche, biomolecolari, psicofisiche e di neuroimaging. L’integrazione delle varie competenze è il contesto ideale per lo sviluppo della neuroriabilitazione con caratteristiche d’avanguardia a livello nazionale ed internazionale.
 
Attività di Ricerca e produttività scientifica
I temi della ricerca riguardano i seguenti ambiti:
  • Indici predittivi del recupero motorio e cognitivo nel paziente cerebroleso.
  • Fisiopatologia e riabilitazione dei disturbi dell’arto superiore in età adulta ed in età evolutiva.
  • Fisiopatologia e riabilitazione dei disturbi dell’equilibrio e del cammino nel paziente con patologia cerebrovascolare, neuroinfiammatoria e neurodegenerativa.
  • Fisiopatologia e riabilitazione cognitiva del paziente cerebroleso adulto con particolare riferimento alla negligenza spaziale unilaterale, afasia, disturbi di schema corporeo e decadimento cognitivo.
  • Riabilitazione delle disfunzioni del campo visivo nel paziente cerebroleso
  • Studio della plasticità del sistema nervoso centrale in età evolutiva ed adulta;
  • Fisiopatologia e riabilitazione dei deficit di sensibilità somatica.
  • Trattamento integrato del dolore in neuroriabilitazione
  • Fisiopatologia e riabilitazione dei disturbi della deglutizione in età evolutiva e in età adulta
  • Approcci terapeutici nella gestione della spasticità nel paziente cerebroleso
  • Tecnologie robotiche per la riabilitazione del cammino e dell’arto superiore
 
I risultati della ricerca sono oggetto di oltre 100 pubblicazioni scientifiche pubblicate su riviste nazionali ed internazionali.
 
Attività Clinica
L’attività clinica è svolta in un’ottica interdisciplinare e si avvale dei seguenti laboratori e strumenti tecnologici:
 
Gait and posture Lab
  • Gait Rite System (Gold version 3.2b; CIR Systems Inc, Havertown, PA, USA) per l’analisi dei parametri spazio-temporali della deambulazione
  • G-walk System (BTS Engeneering) per analisi dei parametri cinetici e cinematici della deambulazione
  • Freeemg 300 (BTS Engeneering) per analisi elettromiografica dei pattern muscolari degli arti durante task funzionali
  • Pedana stabilometrica (Technoboby© System) per analisi della stabilità posturale
  • Un ecografo portatile (GE) ed un ecografo non portatile (Esaote) per infiltrazione tossina botulinica eco-guidata
 
Gait and posture rehabilitation Lab:
  • Geo System (Reha Technology AG, Switzerland)
  • Treadmill
  • Gang- Trainer (GT1) (Reha-Stim, Berlin, Germany)
  • First Mover (Reha Technology, Bozen – Italy)
Tali strumenti permettono la riabilitazione della deambulazione e dell’equilibrio.
 
Arm trainer Lab:
  • Bi-Manu- Track (Reha-stim Co, Berlin, Germany)
  • Amadeo System (Tyromotion GmbH, Graz, Austria)
  • Armotion (Reha Technology, Olten, Switzerland)
  • Gloreha (Idrogenet srl, Lumezzane, Italy)
Tali strumenti robotici permettono la riabilitazione dell’arto superiore
 
Cognitive rehabilitation Lab:
  • Rehacom System (Hasomed, EMS, Italy)
  • Stimolatore Transcranico tDCS Brain Stim (EMS, Italy)
  • NeuroEyeCoach (NovaVision, Monaco, Germania)
Tali strumenti consentono la riabilitazione cognitiva e dei disturbi visivi.
 
Attività didattica
L’attività didattica riguarda insegnamenti presso Corsi di Laurea, Master e Corsi di Perfezionamento dell’Università di Verona e altre Università Italiane. Il CRRNC è inoltre attivo nell’organizzazione di corsi di formazione e Congressi nazionali ed internazionali nel settore della neuroriabilitazione.
 
Collaborazioni scientifiche
Il CRRNC ha collaborato attivamente con la Charitè University, Berlin, Germany (Prof. S. Hesse).
 
Collaborazioni Internazionali
  • Neurorehabilitation Science Collaborative, James S. McDonnell Foundation 21st Century Science Initiative in Cognitive Rehabilitation - Collaborative Award (# 220020413).
  • European Cost Action IS1208 “Collaboration Of Aphasia Trialists (CATS)”. www.cost.eu/COST_Actions/isch/IS1208
  • Neurorehabilitation Research Group - University of Southampton - Prof. Jane Burridge
  • University of Munich, Germany - Prof. J. Zhil   
  • Reha Technology AG Industriestrasse - Olten Switzerland
  • University of S. Paolo, Brazil - Prof.ssa L. Battistella
  • University of Pechino, Beijing, China - Prof. W. Xiaomin
 
Collaborazioni Nazionali
  • Facoltà di Scienze Cognitive, Università degli Studi di Trento.
  • IRCCS Fatebenefratelli di Brescia.
  • Villa Melitta Casa di Cura Privata, Bolzano.
  • Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università “La Sapienza”, Roma.
  • Research Unit for Neurorehabilitation South Tyrol, Bolzano (Italia).
  • The BioRobotics Institute - Scuola Superiore Sant'Anna
 
 Societa’ scientifiche affiliate
  • Società Italiana di Riabilitazione Neurologica (SIRN)
  • Societa Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER)
  • Associazione Italiana Malattia di Parkinson e Disordini del Movimento (DISMOV-SIN)
 
Associazioni pazienti affiliate
  • Associazione per la lotta all’ictus cerebrale (A.L.I.Ce.) Verona
  • Associazione Bambino Emopatico Oncologico (ABEO) Verona
  • Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) Verona
  • Unione Parkinsoniani Verona.
  • Associazione Alzheimer Italia – Verona.
 

Activities

Research facilities