JP2014 - Generazione di un nuovo kit per il test del tampone nasale per un efficiente campionamento e conservazione dei neuroni olfattivi

Data inizio
10 ottobre 2014
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Zanusso Gianluigi
Parole chiave
JOINT PROJECT, OLFACTORY NEURONS, NEURODEGENERATION, NASAL SWABS, KIT ASSAY, DIAGNOSTICS

OBIETTIVI
L’obiettivo di questo studio è di progettare e realizzare un nuovo tampone (swab) finalizzato a migliorare la qualità del prelievo di neuroni olfattori mediante brushing nasale di soggetti che presentano malattie da misfolding proteico ed un medium di trasporto.

PROCEDIMENTO
Questa procedura innovativa permette di prelevare i neuroni olfattori dalla volta nasale senza causare disagio al paziente o complicanze legate alla metodica.
Studi precedenti hanno dimostrato che i neuroni olfattori rappresentano dei candidati promettenti per la diagnosi in vivo di diverse patologie neurodegenerative, nelle quali si ha l’accumulo di proteine “misfolded” a livello della mucosa olfattoria. Inoltre, abbiamo recentemente osservato che, in pazienti con malattie di accumulo lisosomiale, nei neuroni olfattori prelevati mediante brushing, sono presenti le patognonomiche inclusioni intra neuronali (Zanusso et al. unpublished observation).
Di recente, abbiamo messo a punto un test in vivo per la malattia di Creutzfeldt-Jakob sporadica su campioni di mucosa olfattoria ottenuti mediante brushing nasale usando un tampone standard. I prelievi sono stati analizzati mediante l’RT-QuIC, una metodica innovativa di amplificazione in vitro per la proteina prionica patologica (Orrù et al. NEJM 2014, in press).
L’obiettivo del presente progetto, è quello di creare un nuovo tampone nasale in collaborazione con “Copan Italia SpA”, un’ impresa leader mondiale nella produzione di tamponi per diagnostica. Il nuovo tampone dovrà essere in grado di aumentare il numero di cellule neuronali collezionate attraverso un singolo prelievo andando ad incrementare la superficie di contatto tra il tampone e la mucosa olfattoria e che si adatti alle pieghe anatomiche tra la cavità e la volta nasale.
Abbiamo precedentemente calcolato che il numero di neuroni raccolti usando un tampone convenzionale è di circa 2X106 e, le cellule raccolte, possono essere processate per studi morfologici, di proteomica, trascrittomica e metabolomica.
Attualmente, per ottenere un prelievo efficiente di cellule neuronali, eseguiamo quattro brushing, ma l’ obiettivo è di ridurre i prelievi ad uno singolo, mantenendo però la stessa efficienza di raccolta cellulare.
Inoltre, sarà studiato un medium di trasporto adeguato per conservare i campioni, in modo da aumentare il segnale ed eliminare ogni interferenza durante i test effettuati. In base ai risultati ottenuti è verosimile che verrà indicato un medium nuovo e dedicato per il trasporto e specifico per questo tipo di prelievi.

MAIN PARTNER
Copan Italia SpA
 

Enti finanziatori:

Copan Italia SpA
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: JOINT PROJECTS

Partecipanti al progetto

Gianluigi Zanusso
Professore associato
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Neurosciences  (DNBM)
Neurosciences  (DSVR)

Attività

Strutture