JP2016 - Dispositivi per la valutazione del controllo motorio e biofeedback: dal laboratorio alla tecnologia indossabile

Data inizio
1 aprile 2017
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Pellegrini Barbara
Parole chiave
JOINT PROJECTS, SURFACE ELECTROMYOGRAPHY, USER FRIENDLY INTERFACE, MUSCLE NEUROMECHANICS, MUSCULAR BIOFEEDBACK, STRENGTH TRAINING

OBIETTIVI
L’obiettivo del progetto è trasferire nella pratica professionale le conoscenze scientifiche sulla valutazione e l’allenamento delle funzioni neuromuscolari attraverso innovazioni hardware e software da implementare su tablet e smartphone.

PROCEDIMENTO
Un’accurata valutazione dell'attivazione muscolare tramite elettromiografia di superficie (EMG) è un potente mezzo per evidenziare squilibri neuromuscolari, predire infortuni muscoloscheletrici e per caratterizzare soggetti (patologiche, sane o sportive) in modo da personalizzare trattamenti fisici e allenamenti. Nonostante questo, al momento la valutazione del funzioni muscolari non fa parte dei mezzi comunemente usati dai professionisti (fisioterapisti, preparatori atletici, riabilitatori, …) a causa della complessità e del tempo richiesto dai protocolli di valutazione.
Questo progetto mira a semplificare l’uso dell’EMG di superficie grazie allo sviluppo di uno strumento hardware e software utilizzabile nel campo della ricerca neuromuscolare, della riabilitazione, delle scienze motorie e sportive, dell’ergonomia e della medicina occupazionale. Il progetto si articolerà in conque fasi:
  1. sviluppare la connessione Bluetooth per un amplificatore EMG;
  2. validare e caratterizzare elettrodi concentrici neo-brevettati in grado di semplificare le procedure di registrazione del segnale dalla cute;
  3. sviluppare APP per tablet e smartphone per semplificare l’acquisizione e l’elaborazione del segnale EMG;
  4. implementare nelle APP dei protocolli standardizzati di misura, e dei valori normativi di riferimento, per permettere una valutazione e diagnosi efficace;
  5. implementare delle APP per usare l’EMG come biofeedback di semplice utilizzo. Lo strumento sarà progettato per caratterizzare il controllo motorio in vari distretti anatomici (caviglia, ginocchio, colonna, spalla, collo) e in molti compiti motori (per esempio gait analysis).
La validità dello strumento sarà verificata in condizioni controllate con standard di riferimento e saranno eseguite protocolli sperimentali di misura. Si ritiene che la disponibilità e diffusione di questo strumento possa incrementare uno sviluppo di una pratica basata sull’evidenza scientifica

MAIN PARTNER
OT Bioelettronica snc

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Sport Sciences  (DM)
Sport Sciences  (DNBM)

Attività

Strutture