Workshop online: Nuovi approcci per la progettazione delle attività motorie e sportive nell’età evolutiva

  Saturday, September 5, 2020
Nuovi approcci per la progettazione delle attività motorie e sportive nell’età evolutiva questo è il titolo del workshop online su piattaforma Zoom, ad accesso libero, in programma sabato 5 settembre 2020 alle 9.00. L’iniziativa è promossa dal Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento dell’Università di Verona con il patrocinio della Società Italiana delle Scienze Motorie e Sportive (S.I.S.M.E.S), il Comitato Italiano Paralimpico della Regione Veneto (C.I.P.) e il Comitato Regionale Veneto (C.O.N.I).
Il seminario, che vede la partecipazione di ottimi relatori e relatrici con esperienza decennale in ambito accademico e professionale, ha lo scopo di presentare i nuovi approcci didattici e le metodiche utili per la programmazione dell’attività motoria con particolare attenzione all’età evolutiva.
L’età evolutiva, come indica l’aggettivo stesso, è una fase dell’esistenza non rigidamente scandita a livello temporale; solitamente è indicata come il periodo della vita umana dalla nascita alla maturità psicofisica della persona: la fase dello sviluppo dell’essere umano. Il workshop, nella prima parte della mattinata, si concentrerà sulla progettazione dell’attività motoria in ambiente naturale e sui processi motivazionali e i benefici educativi nello sport giovanile. Nella seconda sessione, il tratteggio del tema affrontato acquista un aspetto più specifico. Attraverso il nuoto e l’analisi di alcuni aspetti tecnici di questo sport, si andranno a valutare quali peculiarità vengono enfatizzate negli individui in fase di crescita. L’ultimo intervento, invece, cercherà di porre l’attenzione sui benefici dell’attività sportiva individuale e di gruppo su soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico. Si tenterà di capire in che modo l’attività motoria e sportiva sia un ottimo strumento per potenziare e valorizzare le abilità di chi soffre di disturbi dello spettro autistico e vedere che tipo di efficacia abbia sulla cosiddetta triade sintomatologica che caratterizza la malattia: difficoltà di interazione sociale, di comunicazione e di capacità immaginativa, che si esplicita nella reificazione di gesti e atteggiamenti costantemente ripetuti.
“L’attività motoria e sportiva è un modello e al contempo uno strumento. Esercita una importante influenza sui bisogni psicofisici e sociali caratterizzanti l’età dello sviluppo. Il workshop è un approfondimento complesso e articolato che si propone di divulgare lo stato dell’arte delle metodiche e didattiche, unendo mondo accademico e lavorativo nella sua declinazione educativa-motoria e sportiva”, spiega il docente organizzatore del seminario Prof. Matteo Bertucco.
 
Per partecipare
La partecipazione è gratuita previa iscrizione a htttp://forms.gle/HPWc9LPceshLCVdn9 tramite il quale si riceverà il link della piattaforma Zoom per accedere al seminario.

Per informazioni
Prof. Matteo Bertucco
matteo.bertucco@univr.it
045 8025112
 
Dott.ssa Francesca Vitali
francesca.vitali@univr.it
 
In allegato la brochure con il programma completo del workshop.
 
 

Attachments



Organisation

Department facilities