Attenzione selettiva per le proprieta’ elementari di stimoli visivi. Meccanismi cellulari.

Data inizio
1 gennaio 2001
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Chelazzi Leonardo
Parole chiave
Attenzione visiva selettiva, Psicologia Cognitiva, Elettrofisiologia,

Per mezzo di esperimenti comportamentali nell’uomo e di esperimenti elettrofisiologici nella scimmia sveglia abbiamo voluto dimostrare l’esistenza di meccanismi attenzionali per le proprieta’ elementari (colore, forma, ecc.) di stimoli visivi complessi. Per le ricerche sull’uomo sono stati utilizzati paradigmi sperimentali di vario genere, come il cosiddetto “flanker task” e il paradigma di “negative priming”. Per le ricerche sul primate non-umano abbiamo registrato l’attivita’ di scarica di singoli neuroni mentre l’animale stava svolgendo compiti percettivo-motori di vario tipo.

Enti finanziatori:

C.N.R. Consiglio Nazionale delle Ricerche
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
James S. McDonnell Foundation
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Leonardo Chelazzi
Professore ordinario

Collaboratori esterni

Anling Rao
Oxford University, UK
Anna Christina Nobre
Oxford University, UK
Alessandra Fanini
Harvard University, Boston USA

Attività

Strutture