a. Joint Projects 2016 - Produzione di linee linfocitarie ingegnerizzate con il sistema CRISPR per lo studio delle malattie linfoproliferative – Acronimo LymphoCRISPR - Production of CRISPR-edited Lymphocyte cell lines for the study of lymphoproliferative diseases

Data inizio
15 gennaio 2017
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Romanelli Maria

Il progetto intende applicare il metodo CRISPR per la generazione di modelli cellulari finalizzati allo studio delle tappe della leucemogenesi delle leucemie a cellule T indotte dai retrovirus e delle leucemie a cellule T pediatriche.
Precisamente, tramite il metodo CRISPR, si intendono generare i seguenti modelli di cellule T:
-Linee cellulari T modificate per ridurre l’espressione dei fattori dell’ospite che sono bersaglio delle oncoproteine e modelli di cellule T contenenti sequenze di provirus HTLV modificate
-Modelli di cellule linfocitarie con mutazioni knock-out di geni modulatori dell’apoptosi, utili allo studio della leucemia acuta linfoblastica a cellule T pediatrica.


FINANZIAMENTI O FONDI DI RICERCA GESTITI DALL’ATENEO
NOME dell’Ente finanziatore: Università di Verona
ANNO: Bando 2016 - Finanziamento 2016
IMPORTO TOTALE: 14.400,00
TIPO: assegnato o gestito dal Dipartimento
 
Per progetti di ricerca congiunta con Imprese ed Enti – Joint Projects
Contributo partner esterno:              24.000,00
Cofinanziamento Dipartimento:       9.600,00


 

Enti finanziatori:

Istituto Oncologico Veneto
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: JOINT PROJECTS

Partecipanti al progetto

Stefania Fochi
Assegnista
Pamela Lorenzi
Tecnico-Amministrativo
Maria Romanelli
Professore associato

Collaboratori esterni

Donna D'Agostino
Istituto Oncologico Veneto

Attività

Strutture