Modulazione del profilo di espressione genica in un modello murino di SLA dopo trattamento con ASC-esosomi.

Data inizio
1 gennaio 2018
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Mariotti Raffaella

Le vescicole extracellulari (microvescicole ed esosomi) ottenute da cellule staminali adipose (ASC) stanno diventando una terapia promettente per la SLA.
Si è recentemente dimostrato che esosomi isolati da ASC esercitano un effetto neuroprotettivo
su un modello in vitro di SLA. In questo studio, la somministrazione di esosomi è in grado di proteggere i motoneuroni SLA in seguito ad un insulto ossidativo. Questi dati supportano l'idea che l'effetto benefico delle ASC è dovuto al rilascio di esosomi, che possono essere utilizzati come nuova potenziale terapia. In vista di ipotizzare i meccanismi molecolari alla base dell'effetto
neuroprotettivo degli esosomi, vorremmo caratterizzarne il contenuto in termini di proteine e miRNA. In parallelo, studieremo il loro effetto neuroprotettivo e valuteremo la differente espressione genica tra animali trattati con esosomi ed animali non trattati al fine di identificare il meccanismo d’azione degli esosomi. Inoltre, il confronto della differente espressione
genica in tra mSOD1 e animali wild-type permetterà di identificare biomarcatori di patologia.


 
 

Enti finanziatori:

BMR Genomics s.r.l
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: JOINT PROJECTS

Partecipanti al progetto

Anna Andrioli
Tecnico-Amministrativo
Raffaella Mariotti
Ricercatore

Collaboratori esterni

Barbara Arredi
BMR Genomics
Giorgio Malacrida
BMR Genomics
Andrea Telatin
BMR Genomics
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Neurosciences  (DNBM)
Neurosciences  (DSVR)

Attività

Strutture