PRIN 2015 - Visual awareness lost and found: neurale and cognitive mechanisms

Data inizio
5 febbraio 2017
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Savazzi Silvia

OBIETTIVI:

Lesioni alle aree visive corticali portano alla perdita di esperienza visiva nell’emicampo contralesionale (emianopsia). Ciò nonostante, il funzionamento visivo implicito può essere mantenuto nei pazienti emianopici (HP), anche in assenza di consapevolezza visiva. Ad esempio, possono rilevare o discriminare implicitamente il contenuto emotivo dei segnali visivi (affettivo blindight, AB) e integrare gli stimoli visivi invisibili con le informazioni uditive (crossmodal blindsight, CB). Il presente progetto indaga su quali strutture e percorsi neuronali possono sostenere la percezione inconscia dei segnali visivi in assenza di corteccia visiva primaria (V1) o con un danno del percorso neurale che alimenta V1 e se un allenamento delle abilità visive residue può indurre un ripristino della normale conscio-visione nel campo cieco dei pazienti emianopici.

 

Enti finanziatori:

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: PRIN

Partecipanti al progetto

Collaboratori esterni

Elisabetta Ladavas
Università degli Studi di Bologna
Marco Tamietto
Università degli Studi di Torino
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Clinical Neurology

Attività

Strutture