Joint Projects 2018 - Interventi sinergici per il trattamento della disfunzione mitocondriale e delle complicazioni associate a T2D.

Data inizio
1 aprile 2019
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Pogliaghi Silvia

OBIETTIVI:
Il diabete di tipo 2 (T2D) rappresenta il 90% dei casi di diabete ed è considerato una pandemia, associata a costi individuali e sociali enormi. Cattiva alimentazione e stile di vita sedentario contribuiscono alla genesi della malattia. Lavori recenti hanno evidenziato la rilevanza della disfunzione mitocondriale e l'aumento dello stress ossidativo alla radice della patogenesi.
 Le terapie mediche sono focalizzate sul controllo della glicemia, tuttavia un insieme di malattie accompagna i pazienti diabetici. In questo contesto,sembra promettente un intervento che combini integrazione nutrizionale e attività fisica. In particolare, gli acidi grassi omega-3 concentrati attivi (EPA e DHA) sono stati recentemente implicati negli effetti benefici sulla funzione e la dinamica mitocondriale e nella riduzione dell’accumulo delle specie reattive dell’ossigeno (ROS). Anche l’allenamento intervallato ad alta intensità (HIIT) è stato dimostrato efficace per migliorare la biogenesi e la funzione dei mitocondri.
Obiettivo di tale studio è quello di verificare l’ipotesi che la supplementazione con omega-3 in pazienti T2D da sola o in associazione con un programma di allenamento HIIT produca benefici funzionali a livello mitocondriale e sistemico.
 
 

Enti finanziatori:

Phyto Garda Srl
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: JOINT PROJECTS

Partecipanti al progetto

Elisa Calabria
Borsista
Silvia Pogliaghi
Professore associato
Federico Schena
Professore ordinario
Enrico Tam
Ricercatore

Collaboratori esterni

Marta Franchini
Phyto Garda srl
Alessandro Moglia
Phyto Garda srl
Francesca Rasera
Phyto Garda srl

Attività

Strutture