ANALISI DI FATTORI DI RISCHIO GENETICO IN BPCO (ANALISIS OF GENETIC RISK FACTORS IN COPD)

Starting date
January 2, 2006
Duration (months)
24
Managers or local contacts
Bombieri Cristina

E' nota la presenza di una componente genetica nell'insorgenza delle Broncopneumopatie croniche ostruttive (BPCO). L'aggregazione familiare di questa patologia e l'elevata correlazione familiare del declino della funzionalità polmonare, dimostrate in vari studi epidemiologici, non sono spiegabili da altri fattori di rischio noti e diminuiscono con l'aumento della distanza genetica. Vi è inoltre maggiore concordanza nella variabilità della funzionalità polmonare tra i gemelli monozigoti, rispetto ai dizigoti. Anche l'unico fattore di rischio ambientale accertato, il fumo di sigaretta sembra agire su base costituzionale. Solamente il 10-20 % dei forti fumatori sviluppa i sintomi della malattia, mentre la maggioranza dei fumatori esibisce solo un declino lievemente più rapido del volume espiratorio forzato in un secondo (FEV1) rispetto ai soggetti non fumatori (Joos et al, 2002a). Vi sono evidenze dell'esistenza di una relazione dose/risposta tra la gravità della malattia polmonare e il numero di pacchetti di sigarette fumati per anno, ma solo il 15% della variabilità della FEV1 è ascrivibile al fumo. Uno studio condotto su famiglie di pazienti con BPCO grave ad esordio precoce ha dimostrato che nei familiari di primo grado, fumatori o ex-fumatori, esiste un alto rischio (RR=3) di manifestare bassi livelli di FEV1 o segni clinici di bronchite cronica. E' possibile che vi siano geni diversi implicati nell'insorgenza di BPCO, ciascuno con un piccolo effetto, e che questi geni contribuiscano a determinare l'insorgenza della malattia secondo diversi meccanismi: per esempio alcuni geni potrebbero portare a sviluppo di ostruzione delle vie aeree per perdita di elasticità risultando in enfisema, altri contribuendo all'infiammazione cronica delle vie aeree portando a restringimento delle stesse, altri conferendo una maggiore suscettibilità ai danni derivanti dal fumo.
Lo scopo di questo lavoro è di determinare il coinvolgimento genetico nella suscettibilità a BPCO mediante un approccio combinato: 1) analisi di associazione in geni candidati e 2) analisi di espressione genica mediante microarray.

Sponsors:

PRIN VALUTATO POSITIVAMENTE
Funds: requested
Syllabus: PRIN

Project participants

Francesca Belpinati
Technical-administrative staff
Cristina Bombieri
Associate Professor
Roberta Galavotti
Technical-administrative staff
Giovanni Malerba
Full Professor
Cristina Patuzzo
Technical-administrative staff

Activities

Research facilities