Propedeutica chinesiologica [Gruppo A] (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01030
Docenti
Massimo Lanza, Luca Paolo Ardigo', Paola Cesari
Coordinatore
Massimo Lanza
crediti
7
Settore disciplinare
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II quadrimestre, I quadrimestre

Orario lezioni

II quadrimestre

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

I quadrimestre

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Lo scopo del corso è fare acquisire consapevolezza agli studenti dell’ampiezza e del significato della motricità nell’esperienza umana, orientarli allo studio delle diverse discipline che analizzano il movimento umano rendendone esplicite le connessioni con le attività fisiche e introdurli alle professioni delle scienze motorie.

Programma

A - Elementi di epistemologia delle scienze motorie

• Il movimento nell’esperienza dell’essere umano
• Definizioni “provvisorie” di movimento umano, attività fisica e kinesiologia
• I diversi approcci alla comprensione del corpo e del movimento umano
• Le sfere di esperienza delle attività fisiche
• Metodi e scopi delle scienze che studiano il corpo umano in movimento
• Le funzioni del movimento
• Criteri per l’osservazione e misura del movimento
• Definizioni e classificazioni delle diverse tipologie di comportamento motorio
• Motivazioni e barriere alla pratica del movimento
• Il significato, le finalità e l’evoluzione delle forme culturali del movimento strutturate e non strutturate
• Istituzioni, Enti e Società della pratica motoria e sportiva
• I luoghi e gli strumenti della pratica motoria e sportiva

B – Elementi per una terminologia della pratica professionale
Il corpo
Il movimento individuale
Il movimento collettivo
L’educazione e allenamento
C – Introduzione allo studio del controllo e apprendimento motorio
Studio della forma del movimento
Analisi delle dimensioni
Integrazione dello studio biomeccanica ed energetico
Percezione e controllo motorio
D – Introduzione allo studio della biomeccanica
Elementi per l’analisi del movimento
Strumenti per l’analisi cinematica
Elementi per l’analisi antropometrica
Elementi per l’analisi cinetica

Modalità d'esame

Verifiche scritte in itinere sui moduli A – B – C – D. Colloquio conclusivo

Materiale didattico

Documenti